NON VI E' DUBBIO CHE UNA NAZIONE PASSATA DA UN REGIME MONARCHICO AD UN REGIME REPUBBLICANO SIA UNA NAZIONE «DECLASSATA», E CIÒ NON PUÒ NON ESSERE AVVERTITO DA CHIUNQUE ABBIA UNA SENSIBILITÀ PER VALORI I QUALI, PER ESSERE SOTTILI E IMMATERIALI, NON PER QUESTO SONO MENO REALI.

lunedì 5 novembre 2018

Vicoforte: minuto di silenzio per Vittorio Emanuele III ed Elena


LA CONSULTA DEI SENATORI DEL REGNO E LA ASSGG
ALLE TOMBE DI VITTORIO EMANUELE III  E DELLA REGINA  ELENA

  
La Presidenza della Consulta dei Senatori del Regno, di concerto con l'Associazione di studi storici Giovanni Giolitti, ha reso omaggio alla memoria di Vittorio Emanuele III e Elena di Savoia, Regina della Carità, raccogliendosi in forma riservata nella Cappella di San Bernardo, nel Santuario-Basilica di Vicoforte.

  Capo supremo dello Stato e comandante di tutte le forze di terra e di mare, il Re fu e rimane simbolo dell'Unità nazionale nata dal Risorgimento e sopravvissuta alle tempeste della prima metà del Novecento: patrimonio irrinunciabile dell'Italia contemporanea mentre imperversano egoismi nazionali e imperversano l'oblio e la manipolazione della Storia.

   Il 5 luglio 1915, subito dopo l'intervento in guerra a fianco dell'Intesa, Giovanni Giolitti, già fautore della neutralità condizionata, inaugurò la seduta straordinaria del Consiglio provinciale di Cuneo affermando: “Quando il Re chiama il Paese alle armi, la provincia di Cuneo, senza distinzioni di parti e senza riserve, è unanime nella devozione al Re, nell'appoggio incondizionato al Governo, nell'illimitata fiducia nell'esercito e nell'armata”.

   I partecipanti hanno osservato un minuto di silenzio in omaggio ai caduti nella Grande Guerra e si sono dati appuntamento nello stesso luogo il 15 dicembre, un anno dopo la traslazione delle Salme del Re e della Regina dall'estero alla loro amata Provincia Granda, rimasta sempre nel cuore del Sovrano che partendo per l'estero prese nome di conte di Pollenzo, anche in ricordo del bisnonno  Carlo Alberto, il Re Magnanimo.
  
Vicoforte 4 novembre 2018

Il Segretario della Consulta
   Gianni Stefano Cuttica
                      
                                                                                  Il Presidente della Consulta
                                                                                             Aldo A. Mola
  Il Presidente della ASSGG
         Alessandro Mella