NON VI E' DUBBIO CHE UNA NAZIONE PASSATA DA UN REGIME MONARCHICO AD UN REGIME REPUBBLICANO SIA UNA NAZIONE «DECLASSATA», E CIÒ NON PUÒ NON ESSERE AVVERTITO DA CHIUNQUE ABBIA UNA SENSIBILITÀ PER VALORI I QUALI, PER ESSERE SOTTILI E IMMATERIALI, NON PER QUESTO SONO MENO REALI.

venerdì 9 novembre 2018

“I Savoia e il Risorgimento, sgomberiamo il campo da leggende e pregiudizi”


Tre lezioni dello storico torinese Alessandro Barbero raccontano il ruolo sabaudo nelle guerre di indipendenza


Ricominciano all’Auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo, le lezioni di Alessandro Barbero per il secondo ciclo «La storia passa per Torino», a cura di Giovanna Cogoli.  

Professor Barbero, l’anno scorso tre lezioni sul medioevo, nel 2018 si passa direttamente al Risorgimento?  
  
«Sì, vogliamo inquadrare le tre guerre d’Indipendenza italiana in tre incontri, per raccontarne il ruolo sabaudo». 

Con quale obiettivo?  
«Rivalutare il ruolo laico della dinastia senza sconfinare nelle leggende risorgimentali. E soprattutto nelle derive storiche contemporanee». 

Si riferisce ai tentativi dei movimenti neoborbonici di ridisegnare storicamente questo periodo?  
«Non solo ai neoborbonici, che peraltro non si capisce neanche quanto siano realmente diffusi. Mi riferisco anche ad altri movimenti di opinione: gli “scettici”, che avrebbero visto positivamente un futuro del Lombardo-Veneto ancora sotto Francesco Giuseppe. Oppure a tutti coloro che ancora oggi inneggiano alla “Serenissima” veneta, un’illusione».  

[...]



Grattacielo Intesa San Paolo , corso Inghilterra 3, ore 18   
Ingresso gratuito  
(prenotazione obbligatoria su grattacielointesa- sanpaolo.com/news)