NON VI E' DUBBIO CHE UNA NAZIONE PASSATA DA UN REGIME MONARCHICO AD UN REGIME REPUBBLICANO SIA UNA NAZIONE «DECLASSATA», E CIÒ NON PUÒ NON ESSERE AVVERTITO DA CHIUNQUE ABBIA UNA SENSIBILITÀ PER VALORI I QUALI, PER ESSERE SOTTILI E IMMATERIALI, NON PER QUESTO SONO MENO REALI.

martedì 2 ottobre 2018

L’esilio di un Re gentiluomo

Le polemiche con certi sedicenti "neoborbonici", il cui maggiore impegno è in genere profuso nel vincere la gara a chi spara le fandonie e le volgarità più grosse, non ci fanno perdere di vista il rispetto e anche l’affetto per l’ultimo e sfortunato Sovrano dello stato preunitario più importante, il Regno delle due Sicilie.

Quale che sia il giudizio degli storici sul breve operato di Re Francesco II e sulle reali condizioni del suo Regno al momento della caduta non si può che restare ammirati della sua regalità e della cristiana rassegnazione con cui accettò il destino che gli era stato riservato.

E’ per questo motivo che non solo non abbiamo alcun problema ma siamo davvero contenti di poter segnalare ai nostri lettori l’uscita di un volume dedicato agli anni del suo doloroso esilio.