NON VI E' DUBBIO CHE UNA NAZIONE PASSATA DA UN REGIME MONARCHICO AD UN REGIME REPUBBLICANO SIA UNA NAZIONE «DECLASSATA», E CIÒ NON PUÒ NON ESSERE AVVERTITO DA CHIUNQUE ABBIA UNA SENSIBILITÀ PER VALORI I QUALI, PER ESSERE SOTTILI E IMMATERIALI, NON PER QUESTO SONO MENO REALI.

venerdì 10 agosto 2018

I vestiti della Regina sorprendono il pubblico di Sarre


·         di Alessandra Borre
SARRE - Esposti diversi capi unici provenienti dalla collezione personale della principessa Maria Gabriella, assente a Sarre, ma che si è detta emozionata e felice del ritorno dei vestiti in questa stupenda residenza.


Un weekend decisamente impegnativo quello dei castelli della Media Valle: dopo l'apertura straordinaria di Aymavilles, sabato 4 agosto è toccato al Castello Reale di Sarre rubare la scena e vestirsi a festa. Vestirsi. Nessun verbo potrebbe essere più consono: le sale dell'edificio, reso celebre come residenza di caccia, ospiteranno fino al 23 settembre la mostra Reine de l'Elégance – Abiti di corte di Maria José di Savoia, esposta per ora solo a Parigi e Istanbul.
Organizzata dall’assessorato regionale alla cultura in collaborazione con l’amministrazione comunale di Sarre, la Fondazione Umberto II e Maria José di Savoia, le delegazioni Fai Valle d’Aosta e Suisse Romande e l’Académie Saint-Anselme d’Aoste di cui la regina Maria José era socia onoraria, l'esposizione raccoglie nel salone di rappresentanza gli abiti più sontuosi del membro della casa reale, ma anche due pezzi molto particolari, come l'abito in seta color avorio confezionato su misura per lei dalla sartoria napoletana di Concettina Buonanno e reso celebre perché protagonista di un intenso scatto della fotografa Ghitta Carrel nel 1938, nel quale la regina sfoggia dei gioielli creati in Italia, all'epoca chiaro gesto politico di orgoglio italiano.
[...]
La mostra rimarrà aperta dal 5 agosto al 23 settembre, tutti i giorni, dalle 9 alle 19, visita ogni mezz’ora, ultimo ingresso alle 18.30.
·        

05 agosto 2018 ore 09.16