NON VI E' DUBBIO CHE UNA NAZIONE PASSATA DA UN REGIME MONARCHICO AD UN REGIME REPUBBLICANO SIA UNA NAZIONE «DECLASSATA», E CIÒ NON PUÒ NON ESSERE AVVERTITO DA CHIUNQUE ABBIA UNA SENSIBILITÀ PER VALORI I QUALI, PER ESSERE SOTTILI E IMMATERIALI, NON PER QUESTO SONO MENO REALI.

giovedì 6 dicembre 2018

VOX punta a proteggere maggiormente il Re e rifiuta di sopprimere la sua inviolabilità



Felipe VI


Il presidente del VOX, Santiago Abascal, ha dichiarato questo mercoledì che non solo sono contrari a sopprimere l'inviolabilità del Re, ma scelgono di proteggere ancora di più Felipe VI perché, come ha sottolineato, difendono "l'ordine costituzionale".

In una conferenza stampa, Abascal ha rifiutato di definire VOX come un partito monarchico, ma ha puntualizzato che la sua formazione è “fedele al Re” . "E ancora di più per come si è comportato prima del colpo di stato separatista in Catalogna", ha aggiunto.

Per questo motivo, credono che "invece di ridurre la protezione" dovrebbe essere protetto di più perché, a suo parere, dietro il dibattito sulla soppressione dell'inviolabilità della sua figura, "c'è un dibattito per porre fine alla Monarchia e all'unità di Spagna ".

Il dibattito sorge dopo che il presidente del governo,Pedro Sanchez, ha assicurato martedì che sopprimerebbe l'inviolabilità del Re e dopo aver sottolineato che anche il monarca Felipe VI sarebbe d’accordo e non sarebbe un impedimento per affrontare questo cambiamento.